Il mistero di Chiaravalle di Pietro Brambati

Il mistero di Chiaravalle di Pietro Brambati

Da oggi in libreria il nuovo thriller Il mistero di Chiaravalle di Pietro Brambati per Leone Editore.

Quattro omicidi. Uno spietato assassino. E un’unica, tremenda verità.

Milano, 1980.
Mentre la città è squassata dall’omicidio del giornalista Walter Tobagi, una donna proveniente dall’alta borghesia milanese viene trovata morta lungo una massicciata ferroviaria, con la testa rasata. È solo il primo di una serie di misteriosi quanto inspiegabili omicidi perpetrati ai danni di donne apparentemente prive di legami tra loro, tutte uccise con lo stesso modus operandi. Un assassino è a piede libero in città, ed è pronto a uccidere di nuovo.
Sarà il cinico commissario di polizia Andrea Romeo a prendere in mano la situazione, cercando di dipanare una matassa di eventi e legami ingarbugliati nei meandri di una Milano borghese, ma che cela al suo interno inconfessabili segreti. Qual è il filo rosso che lega le donne assassinate? L’indagine lo porta da via Montenapoleone fino ai margini della città, nell’occulto archivio del monastero di Chiaravalle. C’è qualcosa che si cela dentro quelle mura, qualcosa di torbido.
Un giallo serrato e avvincente che tiene sulle spine il lettore fino all’ultima pagina, tra defezioni, menzogne e un oscuro, antico, mistero.

Pietro Brambati è nato a Milano nel 1944 e per vent’anni ha lavorato come copywriter nel settore immagine della grande distribuzione. Con Leone Editore ha pubblicato Storia di Aronne (2013), Sfida Mortale (2014), Doppio gioco (2016), Senza
esclusione di colpi (2018), Delitto a Porta Vittoria (2020) e Il mistero di Chiaravalle (2023).

Materiale fornito dalla Casa Editrice ai fini promozionali.

follow me!!!

non perderti tutti gli aggiornamenti del blog, segui i miei hashtag sui social:

#isussurridellemuse
#luisadistefano


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

/ 5
Grazie per aver votato!